IL SETTORE FORESTALE IN UCRAINA. PROSPETTIVE DELLA RIFORMA DELLE ISTITUZIONI VERSO UN’ECONOMIA DI MERCATO

Giorgio Andrian


La tesi di laurea è stata elaborata a seguito di un periodo di studio e di ricerca che il laureando ha trascorso in Ucraina, nell’ambito delle attività del progetto TEMPUS-TACIS ‘ENARECO’ (Environmental and Natural Resources Economics) di cooperazione interuniversitaria finanziato dall’Unione Europea; i partners del progetto sono l’Università di Friburgo (Germania), l’Università di Gent (Belgio), l’Università di Padova e l’Università statale forestale di Leopoli (Ucraina).

 

La prima parte del lavoro (Parte I) prende in esame la situazione del settore forestale nei paesi europei caratterizzati da un’economia in transizione. In particolare, sono analizzati i principali assetti istituzionali e i quadri legislativi di riferimento, comparando la situazione nel periodo dell’economia pianificata con quello dopo l’indipendenza. Oltre alle caratteristiche fisiche del patrimonio forestale, sono presi in esame il processo di privatizzazione della proprietà statale e il cambiamento istituzionale (decentramento decisionale, revisione degli organi della pubblica amministrazione, messa in atto delle nuove norme).

 

La seconda parte (Parte II) è dedicata all’analisi della realtà specifica del settore forestale in Ucraina. Lo studio inizia con un inquadramento geografico e socio-economico del paese, con particolare attenzione alla gestione delle risorse naturali e forestali.

Sulla base dei dati degli ultimi inventari forestali, è presentata l’evoluzione della situazione delle risorse forestali attraverso l’analisi del regime dei tagli (tipologie ed intensità di asportazioni) e della pianificazione degli interventi futuri. Lo studio dell’evoluzione dell’assetto istituzionale, comparando la situazione attuale con quella precedente all’indipendenza del paese (1991), rappresenta la parte centrale del lavoro.

Un particolare riferimento è fatto al fenomeno dei tagli illegali e del deficitario regime dei controlli sui prelievi e sul commercio da parte degli organi della pubblica amministrazione a tale attività deputati, considerati come concause dell’attuale depauperamento delle risorse forestali del paese. 

 

In conclusione, vengono indicate alcune possibili linee guida che le autorità ucraine potrebbero adottare per una gestione sostenibile delle risorse forestali del paese, quali la denazionalizzazione delle proprietà forestali e l’incentivazione all’ingresso degli operatori privati nel settore legno, il decentramento delle funzioni di pianificazione e controllo a livello regionale, il cambiamento del regime fiscale e il controllo effettivo sulle procedure di utilizzazione e commercializzazione del legname e dei prodotti non legnosi.

 

 

The graduation thesis was discussed in the extraordinary session of the academic year 1999-2000 (03.21.2000), with the title: “Forestry sector in Ukraine. Perspectives of the institutional reform towards a market economy”.

 

The thesis has been finalised after a study and research period spent by the graduating student in Ukraine, within the frame of the Tempus Tacis project ‘ENARECO’ (Environmental and Natural Resources Economics), financed by the European Union on the basis of a interuniversity cooperation amongst the University of Friburg, Germany, the Gent University, Belgium, the University of Padova, Italy and the University of Lviv, Ukraine.

 

The first part of the work considers the situation of the forestry sector in the Europen countries with economies in transition. In particular, the main institutional and legislative frames are studied, comparing the situaton during the central planned economy and the exisitng one. In addition to the analys of the forest resources carachteristics, the process of privatisation of the State properties and the institutional changes are taken into consideration, with special regard to the decentralisation of the decisons, the revision of the State adminstration and the implementation of new laws. 

 

The second part is dedicated to the analysis of the Ukrainan case study and its forest sector features. The study begans by reporting the geographical and socio-economical situation of the country, with a particular emphasis on the natural and forestry resource management.

 On the basis of the last foretry inventory data, the trend of felling is analysed (typologies and intensity) and the future planned activities are presented. The suty of the recent developments of the institutional frame is provided as well, by comparing the present situation with the one before the declaration of indipendence (1991).

A particular focus is given to the illegal cutting regime and the lack of State control on timber fellings and commerce; these aspects are seen as causes of the forest resources depleting process which is recently taking place in Ukraine.   

 

In conclusion, some guidelines are provided to be adopeted by the Ukrainian authorities to implement a sustainable managment of the foretry resources; the initiation of the process of  State forestry property denationalisation, the adoption of incentives to stimulate private actors to enter the wood woking sector, the decentralisation of the decision taking process at regional level, the adoption of a new fiscal system combined with a stronger legal implementation in the trade and commerce of timber and wood products are examples of possible solutions which are proposed to ameliorate the existing sitaution in the forestry sector in Ukraine.